MUD - Modello Unico di Dichiarazione ambientale

E’ stato pubblicato, sulla Gazzetta Ufficiale n. 16 del 21 gennaio 2022 - Supplemento ordinario n. 4, il D.P.C.M. 17 dicembre 2021, recante “Approvazione del modello unico di dichiarazione ambientale per l'anno 2022”.

In attuazione della più recente normativa europea è stato adottato, per l'anno 2022, un nuovo modello di dichiarazione ambientale (MUD), che va a sostituire quello approvato con il D.P.C.M. 23 dicembre 2020.

Il modello di cui al presente decreto sarà utilizzato per le dichiarazioni da presentare entro il 30 aprile di ogni anno con riferimento all'anno precedente, come disposto dalla legge 25 gennaio 1994, n. 70. 

Considerato che il D.P.C.M. 17 dicembre 2021 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 16 gennaio 2021, il termine per la presentazione della dichiarazione, ai sensi di quanto stabilito dall'art. 6, comma 2-bis, della legge 70/1994 istitutiva del MUD, slitta dal 30 aprile 2022 al 21 maggio 2022 (120 giorni a decorrere dalla data di pubblicazione del decreto sulla Gazzetta Ufficiale).

Dal 1° gennaio 2019, a seguito della soppressione del SISTRI e fino alla piena operatività del Registro Elettronico Nazionale, la tracciabilità dei rifiuti è garantita attraverso gli adempimenti di cui agli artt. 188, 189, 190 e 193 del D.Lgs. 152/2006 (compilazione dei formulari, tenuta dei registri di carico e scarico e trasmissione MUD), nel testo previgente alle modifiche apportate dal D.Lgs 2015/2010, con le relative sanzioni.

 

Soggetti obbligati
Rimangono immutati rispetto al 2020 i soggetti interessati dall’obbligo che sono così individuati: 

Comunicazione Rifiuti speciali

  • Chiunque effettua a titolo professionale attività di raccolta e trasporto di rifiuti, compreso il trasporto in conto proprio dei rifiuti pericolosi;
  • Commercianti ed intermediari di rifiuti senza detenzione;
  • Imprese ed enti che effettuano operazioni di recupero e smaltimento dei rifiuti;
  • Imprese ed enti produttori iniziali di rifiuti pericolosi;
  • Imprese ed enti produttori iniziali, con più di dieci dipendenti, di rifiuti non pericolosi derivanti da lavorazioni industriali, da lavorazioni artigianali e da attività di recupero e smaltimento di rifiuti, fanghi prodotti dalla potabilizzazione e da altri trattamenti delle acque e dalla depurazione delle acque reflue e da abbattimento dei fumi (così come previsto dall'articolo 184 comma 3 lettere c), d) e g), dalle fosse settiche e dalle reti fognarie.

Comunicazione Rifiuti speciali semplificata
Produttori iniziali di rifiuti pericolosi e non pericolosi soggetti all'obbligo che producono, nella propria Unità locale, non più di 7 rifiuti e non utilizzano più di 3 trasportatori e 3 destinatari per ogni rifiuto e non trasportano i rifiuti pericolosi da esso prodotti

Comunicazione Veicoli fuori uso
Soggetti che effettuano le attività di trattamento dei veicoli fuori uso e dei relativi componenti e materiali (autodemolitori, rottamatori e frantumatori)

Comunicazione Imballaggi

  • CONAI o altri soggetti di cui all'articolo 221, comma 3, lettere a) e c) (Sezione Consorzi);
  • impianti autorizzati a svolgere operazioni di recupero e smaltimento rifiuti di imballaggio (Sezione Gestori).

Comunicazione Rifiuti urbani, assimilati e raccolti in convenzione
Soggetti istituzionali responsabili del servizio di gestione integrata dei rifiuti urbani e assimilati (Comuni, Comuni Montane, Unioni e Consorzi di Comuni).

Comunicazione Rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche
Soggetti coinvolti nel ciclo di gestione dei rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche.

Comunicazione Produttori di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche
Produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche iscritti al Registro Nazionale e Sistemi Collettivi di Finanziamento.

 

Modalità di compilazione e trasmissione
Comunicazioni rifiuti, RAEE, Imballaggi e Veicoli fuori uso devono essere compilate ed inviate tramite il sito www.mudtelematico.it. Per la trasmissione telematica i soggetti dichiaranti debbono essere in possesso di un dispositivo contenente un certificato di firma digitale valido al momento dell'invio.

Comunicazioni rifiuti semplificata, compilata tramite il sito https://mudsemplificato.ecocerved.it/ e trasmessa all'indirizzo comunicazionemud@pec.it.

Comunicazione rifiuti Urbani, assimiliati e raccolti in convenzione va compilata tramite il sito www.mudcomuni.it e può essere tramessa per via telematica tramite lo stesso portale oppure con invio per posta elettronica alla mail comunicazionemud@pec.it nel caso di impossibilità per il Comune a corrispondere on-line il versamento dei diritti di segreteria o che non dispone di firma digitale.

Comunicazione Produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche, deve essere compilata e trasmessa esclusivamente tramite il portale www.registroaee.it.

NON SONO VALIDE, AI FINI DI LEGGE, LE DICHIARAZIONI INVIATE CON ALTRE MODALITÀ (QUALI AD ES. SUPPORTI MAGNETICI, CARTACEI O INVII CON SPEDIZIONE POSTALE O CONSEGNA ALLO SPORTELLO ALLE CCIAA).

 
Diritti di segreteria

  • € 10,00  per l’invio telematico - versamento tramite carta di credito, Telemaco Pay o Pago PA
  • € 15,00 per la trasmissione mediante PEC -  versamento tramite Avviso PagoPa 

Non è previsto il versamento del diritto di segreteria per la Comunicazione Produttori di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche

 

Scadenza
21 maggio 2022

 

Sanzioni
L’art. 258 comma 1 del decreto legislativo n. 152 del 2006,  prevede che:  “I soggetti di cui all'articolo 189, comma 3, che non effettuino la comunicazione ivi prescritta ovvero la effettuino in modo incompleto o inesatto sono puniti con la sanzione amministrativa pecuniaria da duemila euro a diecimila euro;se la comunicazione è effettuata entro il sessantesimo giorno dalla scadenza del termine stabilito ai sensi della legge 25 gennaio 1994, n. 70, si applica la sanzione amministrativa pecuniaria da ventisei euro a centosessanta euro”.

 

Per informazioni e quesiti inerenti la compilazione e trasmissione
Tel: 02.22177090 (orari: 09.00-13.00 - 14.00-17.00)
Tel: 049.2030130 (per quesiti su firma digitale)

Contatti
Unità organizzativa
Tutela e Regolazione del Mercato - Ufficio Ambiente
Email
regolazione.mercato@pno.camcom.it
PEC
regolazione.mercato@pec.pno.camcom.it

ORARI:

Sedi di Vercelli, Biella e Novara: da lunedì a venerdì: 09.00 - 12.30 
Sede di Baveno: lunedì, mercoledì e venerdì: 10.00 - 12.30

 

Recapiti telefonici:
Sede di Baveno 0323.912852
Sede di Biella 015.3599328/323
Sede di Novara 0321.338285 

Sede di Vercelli 0161.598247

 

Ultima modifica
Ven 22 Apr, 2022